Nasce Miatel

martedì, marzo 26, 2013
da famijarciunesa

Miatel: nasce una compagnia telefonica fissa

Se Romeo e Giulietta avessero potuto comunicare rapidamente, la loro storia d’ amore non si sarebbe risolta con una tragedia: certo, si potrebbe obiettare che cosi Shakespeare non avrebbe composto i Suoi versi immortali, ma la vita dei due poveri amanti sarebbe stata certamente più facile. Se il pastore del famoso “Canto Notturno” di Leopardi avesse potuto colloquiare oltre che con la luna, anche con qualche altro Suo simile, forse la Sua esistenza nelle sconfinate steppe asiatiche avrebbe avuto qualche motivo di attrazione in più. Ironia a parte, ci sono incontri nella vita che permangono nel tempo e ad un certo punto riaffiorano e ti trovi a muoverti verso una direzione che è tutta loro, e ti senti prendere per mano per compiere un cammino. A volte questo incontro è una persona significativa per la nostra maturazione, altre volte, come nel mio caso, sono state anche delle idee materializzatesi alcuni anni fa in una serie di filmati ancora presenti su YOUTUBE, oggi persino migliorati nella qualità rispetto al passato. Ma il messaggio che trasmettono, quello non lo si può migliorare perché già perfetto.Mi riferisco ai trenta filmati che ci parlano di dignità, di scuola ed educazione, di libertà d’espressione, in parole povere dei nostri Diritti Umani. Da allora mi sono spesso domandata come potessi contribuire alla realizzazione di queste fondamentali esigenze anche attraverso il mio lavoro nel campo della telefonia. E poi, un giorno, qualcosa ha guidato la mia mente e il mio cuore e la risposta era già dentro di me: perché non aggiungere un Diritto ai 30 già affermati dall’ONU? Da circa 15 anni mi occupo di telefonia e tutto il lavoro svolto fino ad oggi, ha reso possibile la nascita di MIATEL, la prima compagnia telefonica a km zero, ovvero l’ unica compagnia telefonica che nasce a Riccione solo per i riccionesi. Ma torniamo al cammino intrapreso. Non è un atto di presunzione, semmai uno slancio attraverso le emozioni ed allora, mentre ero in viaggio, questa idea che sembra di così difficile traduzione pratica, ha preso forma e per me da quel momento i Diritti Umani sono diventati 31: Ogni persona ha diritto alla Connessione Internet Gratuita. Sono passati alcuni anni da quel momento, ma alla fine, nel mio piccolo, almeno per la mia Città, sono riuscita a fare di un 30 un 31 e ho reso possibile l’ attuazione di questo mio particolare desiderio orientato verso un orizzonte più grande di me. E così dopo il 30° diritto Umano, ecco il 31° per la mia Città, sperando che altri, in diversi luoghi, possano fare altrettanto: Diritto Umano n° 31: Connessione Internet Gratuita per Tutti!
Marisa Grossi (miatel.it)

Commenti non consentiti.

Marcar Rimini
Ceccaroli
Composet
Michelotti Santini
Guest.it
Spazio Assiamica
cd arredamenti
ediltutto
riccionese tendaggi
carrozzeria artigiana
ranch saloon
Muccioli
cavalluccio marino
bottega imbianchino