Chiesa Mater Admirabilis

giovedì, febbraio 4, 2010
da famijarciunesa

Cent’anni di Fede

In occasione de! centenario delta costruzione della chiesa di Mater Admirabiiis di Riccione, si è ritenuto di raccogliere i ricordi delle persone legate a questa parrocchia e ciò per poter offrire ai fedeli, a tutti i riccionesi ed ai numerosi turisti una sintesi della storia di questi cento anni. Ripercorrere i tratti salienti della vita di una comunità cristiana non ha soltanto una valenza storica, ma comporta anche un approfondimento delle radici della fede cristiana vissuta in un determinato territorio. A questo proposito sono significative le parole che papa Giovanni Paolo II pronunciò in occasione della consacrazione del Santuario di Krzeptòwki (Polonia), il 7 giugno 1997: “La Chiesa non è soltanto un edificio sacro. Il Signore Gesù dice che la Chiesa è costruita sulla pietra, e la pietra è la fede di Pietro. La Chiesa è una comunità di uomini credenti, che professano il Dio vivo ed attestano  come Pietro  che Cristo è il Figlio di Dio, il Redentore de! mondo”. E’ in tal senso che i parrocchiani di Mater Admirabilis in occasione del centenario, sono chiamati a rinnovare la propria fede in Cristo morto e risorto che vive nella Chiesa e che si è fatto presente nei momenti fondamentali della vita di tanti. L’evento del centenario è sicuramente un’occasione significativa per tutta Riccione, per fare memoria della propria storia, per andare alle radici di quel patrimonio culturale e di valori che caratterizzano la nostra città, quali l’accoglienza, la disponibilità, l’operosità, la creatività. Tutto questo è un patrimonio per credenti e non credenti di cui siamo debitori alle generazioni passate. E’ con questi intenti che è stata realizzata la presente pubblicazione. Essa è divisa in tre parti: nella prima è riportata la storia della costruzione della chiesa; la seconda riguarda l’attività della parrocchia dagli inizi e. per tutto il periodo “comboniano”. La terza parte descrive la vita parrocchiale dal 1961, anno in cui la parrocchia è affidata al clero diocesano, ai nostri giorni. Per rendere ancora più viva la descrizione si è preferito riportare una serie di   interviste con i parroci che si sono succeduti. In primis don Mario Molari, che essendo stato il primo parroco, ha fornito ed esteso le notizie più importanti  sulla Chiesa e la vita di parrocchia; a seguire don Romano Nicolini, che ha   tracciato un ricordo di don Carlo Bianchi (deceduto nel 1990) e che lo ha sostituito sulla guida della parrocchia fino al 2007.

Don Matteo Donati

Commenti non consentiti.

Marcar Rimini
Ceccaroli
Composet
Michelotti Santini
Guest.it
Spazio Assiamica
cd arredamenti
ediltutto
riccionese tendaggi
carrozzeria artigiana
ranch saloon
Muccioli
cavalluccio marino
bottega imbianchino