Libri

martedì, aprile 10, 2012
da famijarciunesa

I Pullè: Una grande famiglia

Frangiotto Pullè, mio padre, ha lasciato alla famiglia un ricordo prezioso: la testimonianza della nostra storia, racchiusa in un libro che dà forma ai materiali, alle carte, ai ricordi, agli antichi documenti che suo padre Felice, con appassionata indagine, aveva ricercato e sottratto al tempo. Ma, da una parte, il tempo continua a scorrere e nuova memoria si aggiunge; dall’altra, mio padre stesso riteneva che ancora qualcosa del passato dovesse ricercarsi e che dunque quel suo lavoro dovesse essere proseguito. E chiude la prefazione a quel libro con una speranza, che «le nuove generazioni si assumeranno il compito di continuare l’opera, con volitiva passione degna della tenacia e dell’orgoglio di una nobile stirpe». Voglio esaudire il desiderio di mio padre. E così mi accingo a completare il suo lavoro con un secondo volume, che avrà particolare riguardo alla linea di successione di Felice Pullè, mio nonno. E, se anche questo libro non risultasse completo, il testimone, ne sono sicura, passerà nelle mani dei tanti giovani Pullè. Loro sanno quanto sia importante per le generazioni che verranno conoscere le radici della propria famiglia; e lasciarne memoria non solo nel cuore, ma anche attraverso lo scritto. Così, nel ricordo dei miei amati fratelli Roberto ed Enrico, scomparsi prematuramente, e nello spirito e secondo l’insegnamento di mio nonno Felice e di mio padre Frangiotto, inizio questo lavoro. Un affettuoso ringraziamento va ai miei nipoti: Eleonora Santini, che si è sobbarcata il compito del redattore; Giovanna Pullè, per il sostegno e la presenza; e Filippo Forlani, per le sue magiche capacità tecniche, e soprattutto per avermi “imposto” questo lavoro, che senza di lui non avrebbe mai visto la luce.

Lina Pullè

Commenti non consentiti.

Marcar Rimini
Ceccaroli
Composet
Michelotti Santini
Guest.it
Spazio Assiamica
cd arredamenti
ediltutto
riccionese tendaggi
carrozzeria artigiana
ranch saloon
Muccioli
cavalluccio marino
bottega imbianchino