La gluteolisi

venerdì, aprile 15, 2011
da famijarciunesa

Se c’è poca glicolisi,  sicuramente la “gluteolisi” è dietro la porta, se non mangiamo  i carboidrati, mangeremo noi stessi

Ci siamo, anche quest’anno voglio regalare il giorno dell’8 marzo tagliatelle e strozzapreti perchè le donne che mangiano la pasta sono più belle. Chi invece desidera la mimosa, le verdure le regaliamo il giorno dopo. Dopo quella data cominciano con le diete restrittive senza carboidrati, perchè forti dell’ultima dieta stagionale scovata dall’amica più informata (sempre la solita chiamata con un nome diverso). Pensano così di togliere il grasso nei posti localizzati, poi con l’aerobica il gioco è fatto: comincia la “GLUTEOLISI”. Mi dispiace maschietti ma anche quest’anno sono poche quelle che riesco a salvare, quindi aspettatevi spiagge di donne con le stesse caratteristiche della stagione passata. Per avere un corpo sodo e tonico non occorre un miracolo, ma usare il peso, quello che fa paura alle donne, quello che secondo loro le fa ingrassare e diventare uomini bruti e muscolosi.  Continuano i luoghi comuni come: non voglio i muscoli, non mi piacciono i muscoli, infatti in spiaggia tutte ossa con pelle cadente. Ma ve le ricordate le pin up, meglio in carne che niente. Non penserete dopo avermi letto di poter invertire la rotta. I risultati si devono meritare con intelligenza, quindi per chi si sente ipotonico, dovrà ricominciare ad allenarsi e avere pazienza. L’allenamento funzionale  darà i suoi frutti, lo sfogo di un’attività frenetica  che al momento ci appaga e ci diverte, potrebbe non essere la soluzione. Il tessuto adiposo che nelle donne si accumula nelle cosce e nei tricipiti dietro le braccia, dipende da un eccesso di ormoni femminili. Se noi con l’allenamento e con l’alimentazione, senza ricorrere a farmaci e a diete miracolose non contrastiamo l’effetto, il problema non si risolverà.
Sondaggio fatto su 21 donne e 21 uomini
Alle domande le donne hanno risposto:
Qual è il primo punto del tuo corpo che vuoi migliorare?
(43% GLUTEI – 32%  ADDOME  – 15% COSCE – 5% SPALLE – 5% SENO)
Secondo te l’uomo quali punti guarda in una donna?
(59% GLUTEI – 26%  SENO  – 10% OCCHI – 5% ADDOME)
Che attività fisica frequenti per migliorare quello che ti interessa?
(67% AEROBICA – 17%  PALESTRA  – 11% NIENTE– 5% YOGA)
Accetti di più i consigli dai maschi o dalle femmine?
(55% UOMINI – 45%  DONNE)
Alle domande gli uomini hanno risposto:
Qual è il primo punto che guardi in una donna?
(43% GLUTEI – 26% SENO – 21% OCCHI – 5% MANI – 5% CAVIGLIA)
Secondo te è ben mantenuto?
(58% SUFFICIENTE – 27%  SCARSO – 10% INSUFFICIENTE – 5% BUONO)
Le donne accettano di più i consigli dai maschi o dalle femmine? (68% MASCHI – 32%  FEMMINE)
Che attività frequentano per migliorare quello che loro interessa? (33% AEROBICA- 5%  PALESTRA  – 5% MASSAGGI– 5% DIETE– 5% CHIRURGIA- 55 NIENTE)
Conclusioni: ci siamo divertiti ad intervistare alcune persone, sostanzialmente le donne e i maschi preferiscono il gluteo. Le donne si fidano dei consigli dei maschi. I maschi però non sono soddisfatti del risultato. Qualcosa dobbiamo cambiare. Un’occasione è quella di cominciare con le tagliatelle e strozzapreti, evviva il peso, evviva la glicolisi.

Personal Trainer Giovanni Mattoni per appuntamenti Tel: 388.3642440

Commenti non consentiti.

Marcar Rimini
Ceccaroli
Composet
Michelotti Santini
Guest.it
Spazio Assiamica
cd arredamenti
ediltutto
riccionese tendaggi
carrozzeria artigiana
ranch saloon
Muccioli
cavalluccio marino
bottega imbianchino