Lungomare Costituzione

giovedì, giugno 7, 2012
da famijarciunesa

Lungomare Costituzione: a settembre i lavori

Dopo anni di trattative, gare d’appalto, rinunce e bocciature, il Comune di Riccione aprirà il cantiere per ridisegnare il nuovo lungomare della Costituzione, tra il porto e piazzale Azzarita. Ma nel suo “ventre” niente lamiere. I parcheggi interrati sono previsti solo sotto i piazzali Mascagni e Ponchielli per un totale di 302  posti auto, contro i contro i 272 esistenti. I lavori, che cominceranno il 15 settembre per essere ultimati nella primavera del 2014, sono stati affidati all’Impresa Beltrami Spa. di Paderno Ponchielli (Cremona) che, dopo aver vinto il primo bando nell’aprile 2011, si era ritirata “per sopravvenute difficoltà nel finanziamento dell’opera e per gli effetti della crisi economica”.  Niente da fare per la Gecos, altra candidata, che a Riccione ha già realizzato il parcheggio multipiano dell’Alba con negozi e giardino pensile. Diamo un’occhiata ai dettagli dell’opera che, una volta ultimata, consentirà l’accesso sul lungomare solo alle auto dirette agli hotel. Per cominciare, verranno realizzate tre aree di sosta coperte e una pista ciclabile-carrabile larga tre metri e mezzo. Questo percorso scorrerà lungo la passeggiata che, sfruttando la larghezza (9,80 metri), sarà costellata da sedute, fioriere e pergolati in legno. Per le finiture della pavimentazione si useranno materiali di pregio, in particolare porfido e quarzite. Dall’opera resta escluso il pezzetto tra i viali Galli e Zandonai, incluso nel progetto privato del Savioli Spiaggia,  che attende di essere demolito e ricostruito con un avveniristico progetto, al momento bloccato da una battaglia legale con i confinanti. In stand-by anche il rifacimento di piazzale Azzarita che prevede un nuovo arredo con fontane. Nel caso il Comune decida di procedere anche con quest’opera, riceverà dalla ditta 200mila euro. Altro capitolo i posti auto. Dopo tante polemiche e tensioni con gli albergatori, è stato deciso di cancellare dal progetto il parcheggio sotto il lungomare. Questo per non compromettere la staticità degli hotel. Oltre due terzi, ossia 230, saranno messi in vendita dall’impresa (il diritto di superficie è di 99 anni), altri 11 posti auto verranno ceduti in proprietà al Comune, mentre i rimanenti 61 saranno destinati alla sosta breve con pagamento del ticket, che il bando fissa a 1,45 euro all’ora, salvo rincari dell’indice d’inflazione. La gestione sarà a carico dell’impresa affidataria. Un particolare: le rampe di accesso ai parcheggi verranno ricavate sulle stesse piazze, anziché nelle vie laterali. I costi. L’intervento, da realizzare in Project financing (finanza di progetto), quindi senza oneri per le casse pubbliche, all’Impresa costerà 7.590.000 euro. Come anticipato dal dirigente all’Urbanistica Gaddi Baldino “non dovendo scavare sotto il lungomare, operazione che avrebbe costretto a spostare le sottostanti fognature, si risparmieranno circa 2.400.000 euro. Questo comporterà una riduzione del prezzo dei posti auto in vendita. Si passa da 40mila a 33mila”.  Soddisfatto il Sindaco Massimo Pironi che ha dato notizia dell’intervento lo scorso 21 marzo. “Riccione ha ancora una grande capacità di attrarre investimenti – sostiene -. Con questo intervento libereremo dalle auto gli spazi più pregiati della città”. “Dal giugno 2009 a oggi  – sottolinea, infine, l’assessore ai Lavori pubblici, Maurizio Pruccoli, affiancato dal suo dirigente, Ivo Castellani, e dall’architetto Giovanni Morri – con i project financing, abbiamo messo in moto opere pubbliche per un valore complessivo di 12 milioni e 415mila euro”.

Nives Concolino

Commenti non consentiti.

Marcar Rimini
Ceccaroli
Composet
Michelotti Santini
Guest.it
Spazio Assiamica
cd arredamenti
ediltutto
riccionese tendaggi
carrozzeria artigiana
ranch saloon
Muccioli
cavalluccio marino
bottega imbianchino