Lungomare Costituzione

venerdì, settembre 24, 2010
da famijarciunesa

In arrivo 500 posti interrati

Il tunnel per le auto a Riccione si allunga di 800 metri sotto il lungomare della Costituzione, dove verrà realizzato un nuovo boulevard con pista ciclabile e una carreggiata per le auto dirette ai garage degli hotel con unico ingresso sul fronte mare. Si tratta di un project financing da 14milioni di euro che ridisegna anche i parcheggi all’angolo con i viali Ponchielli e Mascagni. In cantiere 540 posti auto, in parte a rotazione e in parte in affitto. A differenza degli altri interrati sotto il lungomare della Libertà e della Repubblica non è prevista alcuna vendita. L’ha deciso l’impresa Paolo Beltrami S.p.a. di Paderno (Cremona), che in luglio si è aggiudicata l’opera con diritto di superficie per quarant’anni (contro gli 89 degli altri tratti di lungomare). D’altra parte le polemiche sulle vendite, scatenate dagli albergatori, e gli acquisti al palo nel tratto compreso tra i piazzali San Martino e Roma, non potevano suggerire altro. Come annunciato dai dirigenti Ivo Castellani e Gaddi Baldino, sotto il lungomare della Costituzione, dove ora in superficie si contano 272 posti auto, ne verranno realizzati 540 contro i 350 richiesti dal Comune. Di questi 30, anziché i dieci previsti inizialmente, saranno ceduti all’amministrazione comunale e 153, sui 55 richiesti, rimarranno a disposizione del pubblico a rotazione. Gli altri 357 saranno ceduti in affitto con varie formule: una settimana, un mese o un anno.  Dei 540 posti 153 verranno ricavati su due piani interrati sotto il Ponchielli, dove ora se ne contano 43, e 99 sotto il Mascagni che ora ne ha 30. Invariati i posti per le moto che saranno ancora 41. La superficie interessata all’intervento è di 12.700 metri quadri sul lungomare della Costituzione e di 3.370 in piazzale Azzarita, dove sarà rifatto l’arredo urbano. Qui è stato progettato anche un ponte in acciaio e vetro che, scavalcando viale D’Annunzio al di sopra della linea elettrica della Tram, si dovrebbe allacciare ai giardini pensili dell’Alba. Della realizzazione del ponte si parlerà in un secondo momento, quando si avrà idea di chi lo costruirà e con quali soldi. L’opera, infatti, non è stata inserita nel project financing. Alla Beltrami è stato chiesto solo il progetto. Il nuovo arredo, realizzato con lastre di porfido, sarà caratterizzato da alcune piazzette dove si prevede d’installare dei gazebo. Faranno da cornice tre fontane. Le panchine saranno in marmo, alcune con schienale altre senza. Il parcheggio sarà ricavato su un unico piano avrà dieci uscite pedonali, delle quali sei munite d’ascensore, e tre rampe d’accesso per le auto. La carreggiata ampia 4,80 metri, ne riserverà 1,70 per le bici, il resto, per un paio di ore al giorno, sarà a disposizione delle auto dirette nei garage degli hotel. I lavori, come anticipato dal sindaco Massimo Pironi e dall’assessore Loretta Villa, dovrebbero cominciare quest’inverno con il rifacimento dei sottoservizi. Poi, in sedici mesi (60 giorni prima rispetto il limite fissato dal Comune) si procederà con l’arredo urbano e dei parcheggi interrati, dal porto fino a piazzale Azzarita.

Nives Concolino

Commenti non consentiti.

Marcar Rimini
Ceccaroli
Composet
Michelotti Santini
Guest.it
Spazio Assiamica
cd arredamenti
ediltutto
riccionese tendaggi
carrozzeria artigiana
ranch saloon
Muccioli
cavalluccio marino
bottega imbianchino