Nuovo Lungomare

giovedì, giugno 10, 2010
da famijarciunesa

Lungomare della Repubblica già a metà.
Completato a giugno col p.le S. Martino.
Da settembre i lavori sul Lungomare Costituzione

E’ prevista entro la prima metà di giugno il taglio del nastro dei parcheggi interrati sotto il Lungomare della Repubblica e piazzale San Martino. In programma un evento con testimonial di fama nazionale. Nel frattempo, per rendere più appetitose le vendite che procedono a rilento, lungo nel tunnel si stanno realizzando 50 box chiusi con pareti per veicoli di pregio. Scelta che ha fatto storcere il naso ai commercianti di viale Ceccarini, convinti che quegli spazi si trasformino in garage. La giunta comunale li ha, comunque, concessi alla ditta costruttrice, a patto che non spariscano oltre dieci posti auto. Nel tunnel, da piazzale Roma al San Martino se ne contano 630, dei quali 220 a rotazione. I restanti 410 privati, in piena proprietà restano sempre del Comune, ma per 89 anni godono del diritto di superficie, messo in vendita.  Alla scadenza della data stabilita, l’amministrazione tornerà in possesso delle sue superfici e anche dell’opera realizzata con 16.520.000 euro. E’ costato, invece, 7.106.200 euro, l’intervento in piazzale San Martino, dove sono stati ricavati 305 posti auto su due piani interrati. Di questi 85 sono a rotazione e 220 in diritto di superficie. A fine settembre, intanto, come annunciato dall’assessore Loretta Villa e dal suo dirigente Ivo Castellani, partiranno i lavori del nuovo boulevard con parcheggio interrato sotto il Lungomare della Costituzione. A metà aprile è stato, pubblicato il bando che consente di presentare le offerte entro il 30 giugno 2010.  Il project financing è ghiotto, anche perché, a differenza del Lungomare della Repubblica che ha una bassa densità di alberghi, in prima linea, il Lungomare della Costituzione ha tanti hotel che hanno bisogno di posti auto. E qui se ne prevedono 350 su un unico piano, contro i 150 pubblici e gli 80 privati esistenti. Stando alle previsioni, le ditte in gara dovrebbero  essere diverse. Un particolare. L’impresa che vincerà il bando potrà progettare anche un ponte panoramico in vetro e acciaio leggero, come quello dell’Hotel Corallo in viale Milano, da erigere all’Alba su viale D’Annunzio. Per non gravare sulle spese dei parcheggi, a realizzarlo dovrebbe essere il Comune, in un secondo momento. L’opera, che fungerà da belvedere per chi, salito sui giardini pensili del parcheggio multipiano con negozi, volgerà lo sguardo verso il mare, dovrà ottenere il placet della Sovrintendenza. Per il resto, il bando comprende anche i parcheggi interrati su tre piani dei piazzali Mascagni e Ponchielli, nonché l’arredo di piazzale Azzarita per un totale ci circa 15/16milioni di euro. Si arriva a 17milioni se si include il ponte. Previsto il rifacimento dei chioschi degli edicolanti. Il cantiere, salvo complicazioni aprirà a fine settembre. Al massimo si slitta a gennaio, mese in cui dovranno, comunque essere spostati i sottoservizi.

Nives Concolino

Commenti non consentiti.

Marcar Rimini
Ceccaroli
Composet
Michelotti Santini
Guest.it
Spazio Assiamica
cd arredamenti
ediltutto
riccionese tendaggi
carrozzeria artigiana
ranch saloon
Muccioli
cavalluccio marino
bottega imbianchino