Nuovo pontile

lunedì, dicembre 7, 2009
da famijarciunesa

Ecco il nuovo pontile con arco parabolico

Riccione fa il verso a Calatrava e a Torino. In versione beach progetta un imponente arco strallato (sostenuto da funi in acciaio) di forma parabolica. Con i suoi 30 metri d’altezza e la base di 30, nella spiaggia libera di piazzale Roma fungerà d’accesso al pontile che prolungherà in mare la passeggiata di viale Ceccarini, sostenendone il primo tratto che, a quattro metri d’altezza, attraversa la spiaggia. Questa soluzione, come annuncia l’assessore ai Lavori pubblici Loretta Villa, dà un colpo di spugna a tutti i piloni inizialmente previsti sull’arenile. Il primo, infatti, sarà incuneato in mare a 20 metri dalla battigia. Come sottolinea il sindaco Massimo Pironi l’arco, orientato a Est e con un’inclinazione di 45 gradi rispetto l’asse di viale Ceccarini, diventerà il nuovo simbolo di Riccione “come lo è quello d’Augusto per Rimini”. Non solo, sarà un caposaldo per chi deve orientarsi, di giorno e di notte, quando si staglierà nel cielo con tutto il suo candore, grazie a una particolare illuminazione.  Rivisto dai tecnici comunali, dall’ingegnere Ivo Castellani, ideatore dell’arco, e dall’architetto Giovanni Morri, il progetto ora ingloba anche il nuovo palco. Alto un metro e mezzo, rispetto piazzale Roma, largo 27 metri e lungo 25, sarà protetto da una ringhiera amovibile che sparirà durante gli eventi. Sullo sfondo sarà caratterizzata da una fontana, o meglio una lama d’acqua larga sei metri che fungerà da fondale scenico. Al “balcone sulla città”, caratterizzato da otto pali ricurvi, a forma d’arco, si accederà da un’ampia scalinata e da una rampa per diversamente abili. Il dislivello tra battigia e ingresso al pontile verrà utilizzato per ricavare camerini e servizi. Il palco, infatti, con tanto di pozzetti per i vari attacchi alle utenze e predisposizione per le “americane”, sarà sempre pronto per gli spettacoli. Modificato, nella parte iniziale, il pontile vero e proprio, tutto in legno e acciaio. Dalla pavimentazione di piazzale Roma alla battigia, dove la larghezza è stata ridotta a 6 metri, misurerà 83 metri e da qui al punto estremo in mare 191,50 metri. In questo tratto sarà largo 12 metri. Progettato dal Consorzio Ravennate, sarà caratterizzato da una piazza di 61,20 metri per 30, che darà spazio a un ristorante e a un bar, estesi su 400 metri quadri di superficie. Per il resto la passeggiata sarà caratterizzata da un doppio percorso, uno ciclabile e uno con fioriere, panchine e altri elementi d’arredo. Un particolare. Il pontile, “sempre aperto al pubblico in tutte le sue parti – come annuncia il sindaco – fungerà anche per attracco temporaneo dei natanti. Il servizio sarà a pagamento”. dove sarà largo solo sei e non più 12 metri. L’opera, realizzata tramite Project financing seguito per conto del Comune dal tecnico Gaddi Baldino, solo per il pontile richiederà un investimento di circa 3.500.000 euro, a carico del privato. La cifra prevista all’inizio è approssimativa. Ora che un tratto della passeggiata è stato assottigliato e conta meno piloni, farà risparmiare un po’ di soldi che in compenso andranno investiti nell’arco, valutato intorno ai 700mila euro. Da quantificare la spesa del palco che dovrebbe ottenere un contributo comunale. I tempi. Espletata la gara, in primavera, l’apertura del cantiere è stata annunciata per l’ottobre 2010. Nell’attesa, sul pontile si faranno prove scientifiche e anche in acqua.

Nives Concolino

Commenti non consentiti.

Marcar Rimini
Ceccaroli
Composet
Michelotti Santini
Guest.it
Spazio Assiamica
cd arredamenti
ediltutto
riccionese tendaggi
carrozzeria artigiana
ranch saloon
Muccioli
cavalluccio marino
bottega imbianchino