19.3 C
Comune di Riccione
lunedì, Settembre 27, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide
HomeSenza categoriaAstro Bologna un uomo pieno di "sbuzzo": tra delfini, go-kart e mille...

Astro Bologna un uomo pieno di “sbuzzo”: tra delfini, go-kart e mille idee

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide

Astro Bologna è stato cofondatore dell’Aquarium di Riccione, poi ha gestito anche una pista di gokart, nonché socio del Delphinarium di Rimini. Vero esempio della proverbiale imprenditorialità romagnola, ci ha lasciati nel 2015 a novant’anni: era nato nel 1925 in piazza Matteotti, nel cuore di Riccione Paese.

ASTRO E LE AUTO DI MUSSOLINI
La figura di Astro è legata anche alle vacanze del Duce in riviera. Da ragazzo, infatti, con i suoi fratelli affianca il padre Antonio (Tonino) nella conduzione del Garage Centrale, in viale Milano (Ex Block60, poi Fonderia), prescelto dal Duce per custodire le sue auto, quando trascorreva le vacanze con la famiglia nella villa a poche decine di metri. Oltre alle due Alfa Romeo che venivano consegnate da Ercole Boratto, autista personale di Mussolini, nel garage ogni giorno venivano parcheggiate un centinaio di auto di gerarchi e benestanti. A soffermarsi sui questi e altri dettagli dell’epoca è lo stesso Bologna nel libro “Villa Mussolini, una finestra su Riccione”.

LA PISTA DI GO-KART IN VIALE ROMAGNA E LA MILLE MIGLIA
Dopo la morte del padre, ogni figlio prende la sua strada. E’ così per Roberto, Luciano, Giuseppe (Fifo) ed anche per Astro che apre una pista di go-kart, dove ora si trova il circolo tennis tra i viali Romagna e Forlimpopoli. Grande appassionato d’auto, soprattutto delle vecchie “signore”, nel 1952 partecipa alla Mille Miglia in Topolino. Un tour mozzafiato che si realizza grazie alla sponsorizzazione di un dirigente della Shell, conosciuto a Riccione. Bologna, intraprendente e lungimirante imprenditore, sempre alla ricerca di novità capaci di calamitare e divertire il popolo vacanziero, in pieno boom turistico medita di intraprendere un’altra grande avventura.

L ‘AQUARIUM DI RICCIONE INAUGURATO NEL 1962

Aquarium di Riccione sul Lungomare.

Quella dell’Aquarium di Riccione, inaugurato nel 1962. Astro lo fa costruire in tandem con l’ex sindaco Enio Della Rosa, Michele Cesarini, Gino Patrignani e Primo Tomassini. Sono anni pieni di entusiasmo che lo portano anche a essere protagonista di alcuni spettacoli (vedi foto). Nel 1971 abbandona la struttura riccionese per diventare socio del Delphinarium di Rimini con altri due noti imprenditori, Sirio Antonioli e Memmo Fornari.

Astro Bologna

Un’impresa che va avanti con entusiasmo fino al 2013, quando le autorità predispongono la chiusura dell’attività. Per Bologna è un duro colpo, che si aggiunge a quello subito con la scomparsa a 73 anni dell’amata moglie Iside Ravezzi. Come testimoniano i familiari, Astro non riesce a capacitarsi dell’accaduto. Ritiene quella scelta inconcepibile, soprattutto per i modi adottati.

Gli sforzi fatti in cinquant’anni di lavoro, la sua fantasia, la sua generosità, nonché il suo carattere solare e ironico, a tratti burlone, s’infrangono contro questa dura realtà. Bologna è stato un vulcano di idee, molto generoso con tutti, a partire dai suoi cinque nipoti per i quali aveva ideato un divertente parco giochi con una funivia azionata a mano, macchinina elettrica, moto e paracadute. Insomma, come dice la figlia Antonietta “un uomo dalle mani d’oro, un ingegnere mancato che sapeva far di tutto”. Astro ci ha lasciati nel 2015 all’età di 90 anni.

Ni.Co.

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img
spot_img

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?