28 C
Comune di Riccione
lunedì, Luglio 26, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide
HomeNotizieAttualitàLa camminata sul Rio Melo di Riccione

La camminata sul Rio Melo di Riccione

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide

La passeggiata del Rio Melo costeggia il Rio dal porto di Riccione e risale fino a Coriano passando dal ponte romano e la cascatella del Rio Melo. Un percorso facile e alla portata di tutti che si snoda tra la natura in un oasi pace a pochi metri dal centro urbano.

Nel cuore di Riccione si snoda un percorso naturale suggestivo che con una camminata dal porto costeggia il Rio Melo fino a Coriano. Sono tre i punti dove può essere preso il tracciato. Dal porto, dal ponte romano o dalla rotatoria di Viale Venezia.

LA CAMMINATA DAL PORTO
Il percorso più lungo incomincia dal porto costeggiando il canale e poi il centro studi e il nuovo parco ricavato tra il vecchio cimitero e la scuola media Geo Cenci. Percorrendo la ciclabile e costeggiando il vecchio cimitero e tenendo sempre come punto di riferimento il Rio Melo si arriva nei pressi del ponte romano. Fermatevi c’è anche una targa che vi racconta la sua storia, si tratta di un manufatto romano lungo la via Flaminia che porta a Rimini. Fu restaurato nel XVII secolo dalle autorità pontificie ed anche recentemente. Il ponte venne utilizzato fino agli anni ’30 del secolo scorso.

IL SOTTOPASSO DELLA STATALE
Ora per attraversare in sicurezza la statale, per farlo è necessario dirigersi a sinistra utilizzando la ciclabile (verso Cattolica) per poi imboccare e utilizzare il sottopasso del cimitero ed arrivare così al lato opposto della statale. Poi riprendete il cammino, tornendo indietro, e riprendete la via del Rio Melo nei pressi del parcheggio del negozio SAF (tenete la sinistra).

 

In rosso il percorso della passeggiata che costeggia il Rio Melo. Nella foto dal Ponte Romano sino al Nuovo Cimitero.

INZIO PASSEGGIATA DAL PONTE ROMANO
Potete iniziare la vostra passeggiata nei pressi del Ponte Romano situato in prossimità del Vecchio Cimitero. Attraversate la statale utilizzando il sottopasso del Vecchio Cimitero, costeggiate per qualche metro la statale e poi arrivati al parcheggio del negozio SAF girate a sinistra tenendo la sinistra e seguite il tracciato che è ben visibile. Non vi sono particolari difficoltà, soprattutto nel primo tratto il percorso è ampio e battuto ed alla vostra sinistra potete vedere il Rio Melo, camminando a contatto con la natura ma a pochi metri dal centro abitato.

Passeggiata costeggiando il Rio Melo. Partenza dal Ponte Romano nei pressi del Vecchio Cimitero.ta

INGRESSO DA VIALE VENEZIA

Ingresso Viale Venezia della Passeggiata su Rio Melo.

L’altra possibilità per incominciare la vostra passeggiata è quella di guadagnare l’ingresso del percorso dalla rotatoria di Viale Venezia, facendo sempre attenzione a non entrare nei terreni di proprietà privata. Quello della rotatoria di Viale Venezia è uno snodo in cui arriveranno anche coloro che hanno incominciato il percorso dal porto o dal ponte romano. Da qui il percorso prosegue fino al nuovo cimitero e volendo fino a Coriano. Continuate a camminare tenendo alla vostra sinistra il Rio Melo, il percorso è alla portata di tutti ed anche quando si stringe è agevole.

Passeggiando sul Rio Melo.

Rio Melo

GLI ANIMALI E LA VEGETAZIONE DEL RIO MELO

Si cammina immersi in una fitta vegetazione composta prevalentemente da canneti, rovi, salici, robinie, pioppi neri e cipressi. Facendo silenzio non è raro incontrare anche qualche animale come l’istrice, avvistato diverse volte anche in zona vecchio cimitero, la faina e numerosi uccelli acquatici come l’airone cenerino, stanziale in questa area da diversi anni, la Nitticora una specie di airone con abitudini prevalentemente notturne e il Tufetto un simpatico piccolo Svasso di venticinque centimetri che frequenta occasionalmente anche il porto. L’Asta fluviale del Rio Melo è anche il regno dei rapaci notturni, nelle vicinanze nidificano civette, gufi, allocchi e assioli. Nel corso d’acqua si trovano persici sole, cefali, pesci gatto, cavedani, carpe e anche anguille.

LA CASCATELLA DEL RIO MELO, “LA CIÙSA”

A pochi minuti (circa 6-7) di cammino dalla rotatoria di Viale Venezia potete trovare la caratteristica cascatella del Rio Melo. Un punto dove rilassarvi e riprendere fiato. La cascata del Rio Melo , chiamata dagli abitanti della zona “là ciùsa”, era stata costruita per portare, attraverso un piccolo canale costruito sul lato sud, l’acqua che faceva funzionare con la sua pala il mulino che si trovava nel fabbricato che si trova a fianco del ponte di viale Venezia. Nel periodo della guerra, lungo il Rio Melo erano stati costruiti dei rifugi, per dare la possibilità agli abitanti della zona di sfuggire ai bombardamenti. Addirittura si narra da anni della presenza di un carro armato tedesco affondato sotto la cascata ma a riguardo ancora non ci sono conferme.

Dopo la sosta potete continuare e dirigervi ancora verso Coriano costeggiando il Rio Melo arrivando in zona nuovo cimitero per tornare indietro. Il percorso, partendo dal ponte romano fino a Coriano è di circa 4 Km.

Percorso Rio Melo tratto dal sito del Comune di Riccione.

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide

2 Commenti

  1. Oggi ho percorso per la prima volta il sentiero che costeggia il Rio Melo dal ponte romano all’inizio di Coriano. È stata una piacevole sorpresa camminare in mezzo alla natura anche se non lontano dal centro abitato. Mi oiacerebbe sapere se esistono altri percorsi simili e se c’è una planimetri cartacea al riguardo. grazie

    • Buongiorno Loredana, siamo contenti che abbia scoperto il tesoro del Rio Melo attraverso il nostro sito. Esistono altri percorsi in mezzo alla natura a Riccione e non sempre “codificati” o “registrati” su siti. Per esempio le consigliamo, sempre a Riccione di fare una camminata nei pressi del Castello degli Agolanti oppure di raggiungere la vicina Misano per provare la passeggiata sul Conca che arriva a Morciano. Buona camminata!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img
spot_img

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?