12.5 C
Comune di Riccione
giovedì, Aprile 22, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide
Home Storia Origini Il ponte romano sul Rio Melo a Riccione

Il ponte romano sul Rio Melo a Riccione

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

Il ponte romano di Riccione si trova sulla camminata del Rio Melo nei pressi della statale (vecchia Flaminia) ed è una delle più antiche testimonianze storiche presenti a Riccione.

Al di sotto del piano attuale della Strada statale 16, in località Ghetto del Rio, sopravvive un ponte in muratura di epoca romana: è formato da un’unica arcata a tutto sesto, con conci in laterizio. Il ponte valica il corso del Rio Melo, un torrente che da Monte Colombo giunge al mare, accogliendo nella sua foce il porto canale di Riccione.

Si tratta di un manufatto  dai romani lungo la via Flaminia che porta a Rimini. Fu restaurato nel XVII secolo dalle autorità pontificie ed anche recentemente. Il ponte venne utilizzato fino agli anni ’30 del secolo scorso. Pur avendo subito numerosi rimaneggiamenti nel corso dei secoli, il ponte è uno dei più antichi monumenti del territorio riccionese.

E’ pertinente alla colonizzazione romana del ager Gallicus attuata in epoca repubblicana, quando i romani, in seguito alla vittoria sui Galli ed i popoli italici a Sentino nelle Marche (295 a.C.), penetrarono nella pianura padana. La colonizzazione è coincisa nel territorio con la fondazione nel 268 a.C. della colonia di Ariminum e la centuriazione delle terre fino al fiume Conca. Il ponte romano è circondato da una ricca vegetazione, composta da canneti, rovi, salici, robinie, pioppi neri e cipressini.

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?