15.9 C
Comune di Riccione
domenica, Maggio 2, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide
HomeGiornaleRedazionaleAssiRiccione - “Futuro Senza Sorprese”: prima le informazioni, dopo le soluzioni

AssiRiccione – “Futuro Senza Sorprese”: prima le informazioni, dopo le soluzioni

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

AssiRiccione è dal 1974 operativa a Riccione e dopo il trasferimento nella nuova e prestigiosa sede in Via Adriatica 10 guarda a nuove sfide.“Futuro Senza Sorprese”: prima le informazioni, dopo le soluzioni.

“Dopo tutti questi anni” ci racconta Alessandro Zaghini uno dei due titolari insieme a Pierangelo Leardini, “attraverso una formazione continua ab-biamo studiato un metodo collaudato ed esclusivo per proteggere la famiglia al 100%, senza coperture inutili”. Di che cosa si tratta? “Molte persone vedono gli assicuratori solamente come gli esattori della polizza auto; con un rapporto sempre piu’ consolidato siamo riusciti ad andare oltre questo pregiudizio”. Concretamente cosa state offrendo? “Per qualsiasi lavoratore, grazie alla delega che ci permette di recuperare il suo estratto conto previdenziale, riusciamo a calcolare l’importo totale dei contributi versati, dove li hai versati e quanto si sono rivalutati. Spesso sono risparmi che non si sà neanche di avere. Poi calcoliamo l’esatto importo dell’attuale pensione di invalidità, inabilità ed eventuali superstiti che sono maturati grazie al totale dei contributi versati. In pià calcoliamo l’effettivo reddito mancante in caso di grave invalidità o pre- morienza e il relativo impatto economico”. Per immobile e terreni? “Grazie ad una delega avremo la lista completa di tutti i beni personali registrati al catasto per controllare l’esattezza dei dati, individuare le responsabilità da trasferire, calcolare il valore di rico- struzione a nuovo dei fabbricati e decidere quali garantire dai rischi che potrebbero distruggerli.

Da sinistra: Alessandro Zaghini e Pierangelo Leardini titolari di AssiRiccione.

 

Come fate ad elaborare una mole di dati così importante? “Grazie alla compilazione del nostro questionario e attraverso l’elaborazione del nostro software Sator è possibile individuare tutte le responsabilità personali e lavorative di ogni componente del nucleo famigliare; valutare la proporzione tra il patrimonio immobiliare e liquido. Per i lavoratori, avere una prima stima del raggiungimento della pensione e relativo importo. Per i pensionati, conoscere l’impatto economico che potrebbe avere il rischio di non autosufficienza e sapere in quale modo tutti i beni finiscono in successione, e con quali eventuali criticità per i successori. Si tratta di un puzzle che con chiarezza illustra i veri pericoli che potrebbero distruggere la sicurezza economica del singolo e della sua famiglia, dei soci e dei dipendenti. Si evidenzia la gestione attuale dei rischi e la loro riproget- tazione sulla piramide della sicurezza econo- mica, per mettere in sicurezza il presente e il futuro”.

E qual è il tuo obiettivo? “Non è quello di riempire le persone di polizze inadeguate, ma bensì di mettere a disposizione quanto serve realmente. Per farlo bisogna avere tutte le in- formazioni necessarie, per poi decidere con consapevolezza. Un vero e proprio metodo di lavoro che abbiamo chiamato “Futuro Senza Sorprese”: prima le informazioni, dopo le soluzioni. Si tratta di una dia- gnosi dei rischi e aiutiamo le persone e in modo particolare le famiglie con figli minori a non rimanere mai senza soldi nel lungo ciclo della vita”. Ovvero? “Proteggiamo le entrate, la perdita dei risparmi, dei beni e il bloc- co di eredità. Insomma, difendiamo i soldi che consentono di pagare mutuo o affitto, di fare la spesa, di crescere i figli, di divertirsi e accantonare risparmi per il futuro”.

Un sistema piuttosto complesso… “Assolutamente sì, ma chiaro e soprattutto profilato su ogni situazione in grado di valutare, quantificare e trasferire nel modo corretto tutti i rischi che pesano sulla testa di ognuno e della sua famiglia e possiamo farlo controllando ogni variazione nel tempo”. Ha un costo la diagnosi dei rischi? “Noi di AssiRiccione ci siamo formati e frequentiamo una scuola professionale, molto selettiva, impegnativa. Consapevoli che solo formandosi puoi fornire servizi e consulenza veramente utili. Al momento abbiamo un doppio vantaggio: visto il delicato momento che stiamo attraversando, dedichiamo sconti particolari, in modo che il servizio sia accessibile a qualsiasi fascia di reddito. Iscriviamo le persone, compreso i bambini da 0 a 18 anni, alla previdenza complementare aprendo un fondo dedicato, dove il primo euro lo mettiamo noi di AssiRiccione”.

Info: assiriccione.it – info@assiriccione.it

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img
spot_img

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?