21.4 C
Comune di Riccione
giovedì, Giugno 30, 2022

Slide Slide Slide Slide
HomeGiornaleEditorialiGiornale n. 5.2021 - FA, quando un acronimo diventa un invito

Giornale n. 5.2021 – FA, quando un acronimo diventa un invito

Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide

Da qualche tempo sul nostro giornale per indicare la nostra associazione utilizziamo l’acronimo FA, le iniziali di Famija Arciunesa per venire in soccorso a chi ancora fatica con lo “slang” riccionese ma anche e soprattutto perché da semplice abbreviazione possa trasformarsi se non in un imperativo, almeno in un invito al“fare”, ad esserci.
In Romagna spesso le cose prima le facciamo e poi le pensiamo, con tutte le conseguenze del caso, ma molto spesso questo è segno di generosità e laboriosità. FA, sì Famija Arciunesa, fin dalla sua costituzione ha tessuto la propria tela sul telaio del “fare” aggregando, valorizzando e aiutando.

I padri fondatori decisero di dare vita a Famija Arciunesa davanti ad un piatto di tagliatelle e proprio a tavola abbiamo deciso, dopo la sosta forzata dovuta al Covid, di ripartire con le nostre attività in presenza. La cena di beneficenza per AISM è stata un successo incredibile: 110 persone a tavola, 5.150 euro raccolti, superato abbondantemente l’obiettivo iniziale dei 3 mila euro.
Per questo doneremo per la Befana 650 euro in prodotti alimentari all’Emporio Solidale a sostegno delle famiglie in difficoltà.
A proposito, senza la generosità (ecco i romagnoli di cui prima…) di Stefano Tosi e della sua fantastica famiglia del Cavalluccio Marino non saremmo riusciti ad arrivare a tale risultato. Applausi.

Siamo anche tornati nelle strade di Riccione con le nostre “Castagne della Solidarietà” raccogliendo, insieme agli amici di Croce Rossa, 1.435 euro per l’acquisto di una nuova ambulanza che servirà il nostro territorio.
Mi auguro che anche qualche cittadino possa contribuire, i ragazzi della Croce Rossa lo meritano.

Rimanendo sull’invito al “fare” di FA abbiamo pensato insieme agli amici di Cuore 21 di ideare una tombola della lirica insieme al tenore di caratura internazionale e amico di Riccione Enrico Iviglia, autentico interprete di primo livello del Barbiere di Siviglia e di tanti altri successi.

La sera del 27 dicembre al Corallo giocheremo a tombola e raccoglieremo fondi per i ragazzi di Cuore 21 (i loro “pacchi” natalizi sono favolosi, altro consiglio non richiesto: fategli uno squillo per le vostre idee regalo, oppure passate nel loro atelier in Via Cilea zona Giardini Alba).

Non è finita, nel dicembre fitto di iniziative di FA c’è anche l’uscita e la presentazione dei tre nuovi libri editi da Famija Arciunesa: tre assi da mettere sotto l’albero: “Da La Viola a Viale Maria Ceccarini” di Giuseppe Lo Magro, “A M’arcord” di Edmo Vandi e “Abissinia” di Luca Villa.

Per chiudere, durante le festività natalizie riproponiamo insieme a tutte le parrocchie di Riccione il contest “Vota il Presepe” con la possibilità per tutti di vedere pubblicata la foto del proprio presepe e votarlo sul nostro sito.

Questa è Famija Arciunesa: persone, idee e tanto amore per la propria città, insomma una grande famiglia. Ed proprio a tutti coloro che ci seguono, incominciando dai nostri fedeli lettori, fino ad arrivare ad inserzionisti e collaboratori insieme a tutti coloro che si augurano sempre il meglio per Riccione che voglio rivolgere l’augurio di un sereno Natale e di un 2022 pieno di salute e soddisfazioni.

Francesco Cesarini
Presidente Famija Arciunesa

Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img
spot_img

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?