14.6 C
Comune di Riccione
lunedì, Maggio 10, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide
HomeNotizieTerritorioSilvano Sapucci e il suo agrumeto incantato

Silvano Sapucci e il suo agrumeto incantato

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

A pochi passi dalla statale di Riccione Silvano Sapucci ha creato un agrumeto: un piccolo gioiello di arance, limoni, pompelmi, mandarini e bergamotti. Il segreto? Tanta passione e un po’ di polvere di lupini.

Con una telefonata il Signor Sapucci ci invita a visitare il suo agrumeto. “A Riccione, dietro la Esso sulla nazionale”. Un po’ perplessa accetto, conoscendo la zona dubito vi sia abbastanza terra per una coltivazione simile, difficile immaginare dalle nostre parti arance, limoni, bergamotti, mandarini e pompelmi, poi a due passi dalla statale… Ma a Riccione tutto è possibile.

IL PICCOLO GIARDINO DEGLI AGRUMI

E’ una giornata fredda e ventosa, il signor Sapucci mi aspetta sul ciglio della strada, mi accoglie sorridente ed orgoglioso. In un fazzoletto di terra che corre attorno alla casa, in cui vive con la moglie, da più di trent’anni invece coltiva agrumi veramente.

“Venga, cominciamo da questa” lo seguo nel grigiore della giornata, in un angolo, appare maestoso un albero dai rami un po’ piegati dal peso e carico di arance grosse e colorate, le sue foglie sono verdi e rigogliose.
Il signor Sapucci sempre sorridente, precedendo la domanda che sarebbe nata spontanea: “Non ci faccio nulla, solo un po’ di polvere di lupini per concimare il terreno”. A due passi, di numero, un altro fenomeno “un mandarino giapponese” tutto frutti, poi un bergamotto, un pompelmo i cui frutti gialli e luminosi spiccano per vigore; al suo lato maestoso un albero dai lunghi rami carichi di limoni battuti dal vento.

Come nasce la passione per queste piante? “In modo casuale, più di trent’anni fa ne piantai una e poi un’altra ed un’altra ancora, tutte quelle che vede, non tante forse, ma forti, belle e rigogliose, piene di fiori a primavera e di frutti ad inizio inverno”.
Poi ci svela una curiosità “anche le api se ne sono rese conto, a fine maggio il giardino è tutto un ronzio. Un mio vicino di casa le alleva e viene a raccogliere l’ape regina per portarla nel suo alveare, lo sciame la segue ma il giorno seguente sono ancora qui a volare di fiore in fiore”.

Così Silvano, un tempo impiegato di una ditta a Cattolica, poi bagnino ed ora pensionato, coltiva il suo amore per la natura. La gente del viale, passando, guarda con ammirazione questa gioiosa coltivazione, “Sono stati loro, i miei vicini, a sollecitarmi nel rivolgermi a Famjia Arciunesa”.

Come dargli torto. Qui piccole scintille di una passione illuminano di semplici gioie la quotidianità. Andate a curiosare.

ANCHE TU VUOI COLTIVARE LE ARANCE?

Dal signor Sapucci: metodo per fare germogliare una piantina da un seme di arancia. Prendi una banana, fai due o tre forellini ed infila in ciascun buco un seme. I semi si nutriranno della sua

polpa. Dopo circa una settimana spunterà una sottile radice, a quel punto si può procedere alla posa in terra. La piantina crescerà senza problemi, ma per avere dei frutti sarà necessario fare un innesto. Buona fortuna e buon divertimento!

Alessandra Prioli

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img
spot_img

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?