12.6 C
Comune di Riccione
giovedì, Dicembre 2, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide
HomeStoria1920-1945Torre 900, la dipendenza residenziale di lusso del Grand Hotel e del...

Torre 900, la dipendenza residenziale di lusso del Grand Hotel e del Duce

Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

Torre 900 a fianco del Grand Hotel di Riccione la dependance di lusso già sede della segreteria di Mussolini.

Per i riccionesi é sempre stata il “grattacielo” tanto è più alta dei fabbricati circostanti, ma il suo nome é Torre 900 ed è stata fatta costruire da Comm. Gaetano Ceschina nel parco del suo Grand Hotel Riccione inaugurato nel 1929, del quale é dipendenza residenziale di lusso.

La storia di questo manufatto è piuttosto particolare poiché Torre 900 fu esposta alla Fiera Campionaria di Milano del 1933 ed acquistata dal Comm. Ceschina per poi essere smontata ed innalzata nuovamente a Riccione.

A progettarla furono gli architetti Albini, Palanti e Camus, si trattava di un edificio per l’epoca decisamente rivoluzionario. L’edificio anticipava quello che oggi si chiamerebbe un “prefabbricato” con una struttura in acciaio e le pareti realizzate con pannellature in cemento armato bullonate sulla struttura.

Alla fine della V triennale questa struttura fu smontata e portata da Milano a Riccione e rimontata nel parco del Grand Hotel, con un disegno completamente diverso realizzato dall’architetto Renato Camus. Dai dettagli delle foto in bianco e nero si possono vedere gli interni ed esterni dell’abitazione della struttura in ferro montata per la Triennale di Milano del 1933 e poi smontata dal Parco Sempione di Milano e trasformata nel Torre 900 al Grand Hotel di Riccione.

TORRE 900 SEDE SEGRETERIA DEL DUCE

Per più anni é stata, in parte, utilizzata come sede della Segreteria particolare del Duce, nonché centro operativo di controllo e sicurezza della famiglia Mussolini. Il movimento delle persone e delle merci destinate alla Villa Mussolini era minuziosamente filtrata da questo Ufficio.

I CONTROLLI DELLA SEGRETERIA

Riccione 1934 – Torre 900 in uno scatto tratto dal sito del Grand Hotel di Riccione.

Per esempio, un giorno, Virgilio, cameriere al Zanarini, incaricato di portare un vassoio di dolci ordinati da Donna Rachele, fu fermato al cancello e mandato all’Ufficio di controllo, al grattacielo. I funzionari ricevettero il pacco e rimandarono Virgilio alla pasticceria.

Effettuato il controllo, dopo poco arrivò al Zanarini la telefonata che richiamava il “ragazzo Virgilio” a ritirare il pacco in questione e consegnarlo alla villa.

In tema di controllo degli alimenti la signora Nanda ricorda quando le donne di casa del nonno Camillo preparavano il “brodetto alla marinara” per casa Mussolini e degli incaricati venuti a ritirarlo che prima di portarlo via lo facevano assaggiare ai bambini di casa.

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img
spot_img

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?