17.4 C
Comune di Riccione
domenica, Maggio 2, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide
HomePersonaggiGli Amici di RiccioneDimitrios Evgenidis , cuore greco stregato dalla Perla verde

Dimitrios Evgenidis , cuore greco stregato dalla Perla verde

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

Dimitrios Evgenidis, cuore greco stregato dalla Perla verde e dalla sua Abissinia.

Per anni è stato presidente dell’Associazione Riccione Abissinia, che ha fondato assieme ad altri operatori della zona. Dimitrios Evgenidis, 72 anni, è scomparso lo scorso 23 gennaio, stroncato dal male che ha cercato di combattere per due anni.

La sua notorietà ha varcato i confini comunali, era infatti molto conosciuto anche in provincia come referente della locale Comunità cristiana ortodossa di Rimini, della quale è stato fondatore e sostenitore.

L’ARRIVO IN ITALIA

Giunto in riviera dalla Grecia all’inizio degli anni Settanta per fuggire all’insostenibile regime dittatoriale, Dimitrios si è subito innamorato di Riccione, in particolare dell’Abissinia, dove con la moglie Maria Teresa Piasentini ha gestito un negozio di articoli da regalo, giocattoli e casalinghi, diventato una sorta di agorà, dove altri operatori si ritrovavano a discutere dei problemi della zona e delle iniziative da organizzare.

L’IMPEGNO PER L’ABISSINIA

Un punto di riferimento anche per i turisti, che si fermavano spesso a chiedere informazioni e a fare due chiacchiere. Tra le sue battaglie quelle contro la chiusura delle poste e della scuola, nonché quelle sulla pista ciclabile e la viabilità dell’area.

“Anche dopo aver lasciato la presidenza e finché la salute gliel’ha concesso – rimarca Ivan Severini, succedutogli alla presidenza – Dimitri ha continuato a collaborare con noi. Era una persona di cultura, sempre informata. A volte con vedute differenti, ma abbiamo sempre portato avanti in modo univoco le battaglie. L’associazione è nata anche grazie a lui. E’ stato una figura importante per l’Abissinia, conosciutissimo anche dai turisti, ai quali dispensava consigli, battute e barzellette”.

Un particolare: Evgenidis, che oltre alla moglie Teresa, sposata nel 1981, lascia la figlia Maria, se n’è andato proprio nella settimana dell’ecumenismo, di preghiera dell’unità dei cristiani, a cui tanto teneva. Non è un caso che le esequie si siano svolte prima nella chiesa Mater Admirabilis di Riccione, poi nella chiesa ortodossa delle Celle, a Rimini. Ed è qui, nell’area del camposanto riminese, dedicata agli ortodossi, che riposerà per sempre accanto all’amico Apostolo.

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img
spot_img

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?