16.7 C
Comune di Riccione
venerdì, Aprile 30, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide
HomeStoriaOriginiIl Castello Mattioli

Il Castello Mattioli

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

Il conte Giovanni Mattioli fece costruire a Riccione nel 1912, al centro di un vasto possedimento agricolo, quello che venne chiamato poi comunemente “Castello Mattioli”.

In località Fogliano (Alba) a monte della ferrovia, sul rilevato naturale del terreno (le cosiddette “greppe” cioè l’antica falesia che segnava la riva del mare, nel 1912 fu edificato il palazzo Mattioli che venne comunemente chiamato “Castello” per via della torre e dei merli che l’ornavano. Il palazzo era al centro di una campagna agricola di 453 tornature riminesi (pari a 2948 metri quadri) di terreno pianeggiante coltivato.

Quando il conte Giovanni Mattioli fece costruire questa residenza di campagna questa spaziava per tutta la campagna intorno giù fino al mare come una sentinella sulla sua “possedimento”. Considerata la vastità del terreno di sua proprietà posta tra il mare la ferrovia Mattioli rappresentò un fattore di sviluppo ordinato dell’abitato di Fogliano mare.

Nel vasto parco, tra il verde degli abeti, dei cipressi, tra i cespugli del lauro odoroso sorgeva la cappella di famiglia, che durante il mese di maggio veniva aperta alla popolazione di marina per la preghiera serale del mese Mariano.

All’interno della tenuta del Conte Mattioli si trovava anche la casa della “Micia” oggi sede di Famija Arciunesa.

*Tratto da “Riccione, una rotta nel vento” di Dante Tosi

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img
spot_img

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?