14.6 C
Comune di Riccione
giovedì, Aprile 22, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide
Home Notizie Sport Bocciofila Riccionese, dal 1974 sui campi con tanta passione

Bocciofila Riccionese, dal 1974 sui campi con tanta passione

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

Bocciofila Riccionese un storia lunga oltre 50 anni. Dalle prime partite alla vecchia chesa di Riccione Paese fino all’attuale Bocciodromo: una passione sempre in crescita, partita con la nascita ufficiale della bocciofila nel 1974.

I PRIMI CAMPI DELLA BOCCIOFILA A RICCIONE
Bocciofila Riccionese un storia che parte da lontano con un nucleo di appassionati che ha fatto crescere il movimento nella città. Ai giocatori immortalati nella foto occorre aggiungere uno dei fratelli Pari, Severini P. e Pellaccia N. per formare il nucleo dei pionieri delle bocce a Riccione. Si parla dei lontani anni ’60 quando nei quattro campi situati nell’attuale piazzale Curiel, per intenderci quello adiacente villa Mussolini, si discutevano interminabili partite all’insegna di un sano divertimento ed alla fine della giornata non si disdegnava di suggellare la partecipazione appassionata di tutti con una bella allegra amichevole bevuta in compagnia.

1974 NASCITA UFFICIALE BOCCIOFILA RICCIONESE
La nascita ufficiale delle botte della bocciofila riccionese risale al 1973 quando tutto il gruppo con l’aggiunta di alcuni giocatori di Cattolica è riuscito ad ottenere dal parroco di Riccione Paese l’utilizzo di uno spazio adiacente alla chiesa di Corso Fratelli Cervi e a costruire con la partecipazione di ognuno di loro 4 campi da gioco.

Ma la passione era tanta ed appena un anno dopo, non paghi della sistemazione del vecchio paese, si decise traslocare di nuovo e questa volta con intenzioni definitive nei pressi dell’attuale sede del bocciodromo (dove ora è sito il pattinaggio) costruendo di nuovo sempre a proprie spese oltre quattro campi di gioco anche una piccola sede sociale, in maniera tale da poter organizzare gare ufficiali.

Riccione 1977 – 3 Gran Premio “Europhone”  nel bocciodromo all’interno del Parco della Resistenza.

Risale proprio a quell’anno il 1974 il primo trofeo nazionale “Europhone”, tradizionale gara individuale con la partecipazione di giocatori provenienti da tutte le parti d’Italia che ha luogo nella prima settimana di agosto: una manifestazione di alto livello alla quale hanno partecipato alcuni dei migliori giocatori italiani con un notevole impegno da parte di tutti i soci che poi hanno visto crescere ulteriormente la realtà riccionese con la costruzione dell’attuale bocciodromo.

Foto Pagina Facebook “Bocciofila Riccionese

Bocciofila Riccionese

Tiziano Tonti

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?