13.4 C
Comune di Riccione
lunedì, Maggio 10, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide
HomeStoria1920-1945Camillo Manfroni e la scuola media a lui intitolata

Camillo Manfroni e la scuola media a lui intitolata

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

 

Camillo Manfroni (Cuneo 1863 – Roma 1935), autorevole storico di marina e senatore è stata una figura molto legata a Riccione sia per il mondo della nautica che della scuola. Grande il suo apporto agli studi nautici ed alla divulgazione della cultura del mare. A Riccione tutti lo ricordano per la scuola media a lui intitolata, nata grazie ad un suo lascito.

Anni ’30 Camillo Manfroni a Riccione con alcuni giovani.

Docente di storia all’Accademia Navale di Livorno ed in vari atenei d’Italia, accademico dei Lincei, Manfroni è autore di oltre 400 volumi e di centinaia di saggi. Dai primi del ‘900 frequenta Riccione, divenendo nel 1933 Presidente Onorario del Club Nautico P, mentre nel 1897, a La Spezia, era stato tra i fondatori della Lega Navale Italiana.

Amante del mare, degli sport nautici e della vela frequentò assiduamente Riccione fino al 1935 anno della sua morte. Grazie ai suoi molteplici contatti con le più importanti personalità della politica e della cultura sostenne Riccione allora in grande crescita anche grazie all’autonomia conquistata. Nel 1930 gli venne conferita la cittadinanza onoraria.

1930 CAMILLO MANFRONI CITTADINO ONORARIO

da: “una rotta nel vento” di Dante Tosi

Il prof. Camillo Manfroni, Senatore del Regno, è stato per Riccione un ospite di eccezionale prestigio, illustre per uffici ricoperti, prezioso intelletto che volentieri metteva a disposizione della Città nei momenti importanti, ambasciatore ed anfitrione di rango nei rapporti con le massime autorità italiane e straniere, prodigo di consigli e di pareri sugli affari pubblici e comunali.

Non disdegnava di fare parte di Comitati, Commissioni e Sodalizi. Riccione riconoscente, nel 1930, gli conferiva la cittadinanza onoraria. Nel testamento ha fatto donazione alla Città della villa di viale Zara per farne la sede dell’Istituto Tecnico Inferiore. Il rapporto privilegiato ed affettuoso del Senatore con Riccione viene fisicamente a mancare il 26 giugno 1935, giorno della sua morte.

SCUOLA MEDIA MANFRONI

Scuola Media Manfroni prima di essere demolita.

Dopo la morte si manifestò ulteriormente il legame di Manfroni con Riccione poiché il testamento certificherà la donazione della sua villa di Viale Zara, perché questa diventasse sede dell’Istituto Tecnico Inferiore, prima Scuola Media a Riccione. La scuola, intitolata a Manfroni il 16 ottobre del 1938, ha visto crescere e studiare generazioni di riccionesi, struttura abbattuta nel 2005.

1923 NASCE L’ISTITUTO TECNICO INFERIORE

Il 1923 è la data del primo anno scolastico dell’Istituto Tecnico Inferiore privato nato per volontà di alcuni genitori: spesa massima prevista di 1200 lire annue. Il Comitato della scuola era retto dal Prof. Camillo Manfroni, da don Giovanni Montali, Cassio Crescentini Capo stazione aggiunto e Lazzaro Sorci Direttore della succursale del Credito Romagnolo

Nella foto, oggetto di goliardia, ma pur sempre testimonianza del primo anno scolastico 1923-’24: Magrini, Friuli (professore di ginnastica), Fino Mancini, Friuli (professore di Francese), Ilma Brocchin (professoressa di lettere e direttrice), Mattei Gentili (prof. di disegno), don AgostinoMagnani, Augusto Cicchetti, E.Crescentini, Silvio Semprini, Rosa (bidella), Italo Tontini, Ivano Galavotti, Marta Basigli, Armanda Donini, Lea Zani, Aroldo Ubaldi, Luciano Spadini, Montanari, Leo Pasolini. Foto(raccolta famiglia Basigli)

Anni ’30 esercizi ginnici

Anni ’30 raduno davanti alla Scuola Media Manfroni

Riccione 1939 Al centro, seconda fila partendo dal basso, in doppio petto il preside Prof. Giuseppe Ortalli, figura storica della scuola. Arrivato dalla Sardegna si sarebbe dovuto fermare a Riccione per un paio di anni, vi rimase una vita.

Scuola Media Manfroni classe 3B del 1951-1952

1961 Scuola Manfroni – Saggio di ginnastica

IL LIBRO DI FOSCO ROCCHETTA

Per approfondire la figura di Camillo Manfroni si consiglia il libro dello storico riccionese Fosco RocchettaCamillo Manfroni eminente storico della Marina Italiana. Camillo Manfroni e Riccione” presentato ad ottobre 2019 al Palazzo del Turismo e pubblicato con il  patrocinio di: Associazione Nazionale Marinai d’Italia, Istituto Italiano di Archeologia e Etnologia Navale, Comune di Riccione e il sostegno e la collaborazione del Club Nautico.

Il saggio reca le qualificate presentazioni dell’Ammiraglio Paolo Pagnottella, presidente dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia e del Dottor Stefano Medas, docente di Storia della Navigazione Antica e presidente dell’Istituto Italiano di Archeologia e Etnologia Navale.

 

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img
spot_img

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?