13.6 C
Comune di Riccione
venerdì, Marzo 5, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide
Home Dialetto Come si dice... La guaza lan fa còr i fòs

La guaza lan fa còr i fòs

Slide Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide

GUAZA ovvero RUGIADA goccioline d’acqua che si depositano su piante e suolo, a causa di condensazione notturna di vapori.

Origine dal latino “aquacea” – volgare “aquatia”- “la quatia”- “guazia” – “guaza”.

“La guaza ad San Gvan la fa bèn me corp e me grèn” = La rugiada di San Giovanni (24 Giugno) fa bene al corpo e al grano. Infatti i contadini credevano che la rugiada di quella notte fosse un rimedio miracoloso contro la rogna. Così si rotolavano tra l’erba bagnata e inoltre i panni erano protetti dalle tarme.

La “guaza” da il potere al garofano di innamorare e all’aglio di guarire da molti mali.
Per quanto riguarda il grano, le notti rudagiose di fine Giugno ingrossano i chicchi e li fanno pronti per la raccolta.

La guaza lan fa còr i fòs” = La rugiada non fa correre i fossi (non li riempie),
cioè : “Da una piccola cosa non ne può nascere una grande”.

All’opposto,“Forza ‘d guaza i còr i fòs” = A forza di rugiada corrono i fossi,
cioè: “A forza di piccole azioni si può ottenere un grande risultato”.

Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?