14.6 C
Comune di Riccione
giovedì, Aprile 22, 2021

Slide Slide Slide Slide Slide
Home Dialetto Come si dice... "La galavèrna la ha sempre qualcò sèta la coda"

“La galavèrna la ha sempre qualcò sèta la coda”

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

GALAVÈRNA o CALAVÈRNA = BRINA (BRÈINA) E NEBBIA GELATA (NÈBIA G-LÈDA)

Fenomeno meteorologico di grande fascino paesaggistico che si verifica quando la nebbia e i vapori posandosi su alberi, foglie, cavi elettrici, staccionate e altro, si condensano per il freddo intenso, dando forma a fantastiche figure arabescate fatte di ghiaccio.

Probabile origine dal latino “caligine+hiberna”.
In mare quando è accompagnata dal vento si muove a banchi
e si dice: “Mistralòn e galavèrna”.

La galavèrna la ha sempre qualcò sèta la coda” = La galaverna ha sempre qualcosa sotto la coda.
A significare che appena smette cambia il tempo (rompe= e rèmp), soffia il libeccio (da tèra o da sèta) oppure soffia la bora (da fòra).

Slide Slide Slide Slide Slide

Slide Slide Slide Slide Slide

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Pubblicati

Commenti Recenti

Dondi Gian Luigi (Gil) on William Pozzi e la passione per la boxe
Casali Anna Maria on Conosci il dialetto riccionese?